SERVIZIO D’INCLUSIONE SCOLASTICA - “Spazio educativo” - Comune di Macherio (MB)

archivio notizie - Comune di Macherio (MB)

SERVIZIO D’INCLUSIONE SCOLASTICA - “Spazio educativo”

 

SERVIZIO D’INCLUSIONE SCOLASTICA - “Spazio educativo”

 

Anche per l’anno scolastico 2023/2024 è stata riattivata la sperimentazione dello “Spazio Educativo” presso la scuola primaria “A. Manzoni” dell’Istituto Comprensivo “G. Rodari” Macherio

Il servizio propone dei laboratori, a cadenza bisettimanale, nei quali vengono svolte delle attività educative finalizzate alla promozione dei processi inclusivi e della partecipazione attiva di tutti i bambini e le bambine della scuola, in particolar modo da parte delle alunne e degli alunni che presentano bisogni educativi speciali.

I laboratori sono condotti da un’equipe composta da due educatori professionali e un’insegnante e coinvolgono, a rotazione, tutti gli alunni e le alunne della scuola. Le attività sono costruite a partire dalla programmazione svolta in ciascuna classe d’appartenenza e dai bisogni educativi rilevati dalle insegnanti di riferimento.

Obiettivo principale del servizio è quello di offrire delle occasioni d’incontro e di conoscenza reciproca tra bambine e bambini, sostenendo una cultura accogliente nei confronti della diversità, capace di cogliere, accogliere e valorizzare le specificità e le alterità di ciascun alunno/a.

Nel corso degli incontri vengono svolte attività di diverso tipo, ludiche, espressive, manuali, creative, accumunate tutte dalla volontà di far emergere le capacità e le risorse di ciascuno/a studente/essa.

L’intento del progetto è quello di invertire i processi d’inclusione a favore di alunni e di alunne con bisogni educativi speciali, creando delle occasioni formative al di fuori della classe, realizzate a partire dalle caratteristiche specifiche di ciascuno e per questo dotate di una programmazione flessibile e svincolata dalle logiche curricolari; allo scopo di facilitare l’emersione di competenze e capacità che rischiano di rimanere inespresse durante lo svolgimento della didattica tradizionale, soprattutto da parte degli alunni e delle alunne con maggiori fragilità.


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (326 valutazioni)