Linee Guida - Comune di Macherio (MB)

Aree tematiche | Ambiente | Amianto | Linee Guida - Comune di Macherio (MB)

Linee Guida AMIANTO

Che cosa è l'amianto: L’AMIANTO O ASBESTO è un minerale naturale molto utilizzato in passato nelle costruzioni per coperture di tetti, controsoffitti, tubazioni e guarnizione di caldaie. Quando i manufatti iniziano a deteriorarsi le fibre minerali che lo costituiscono possono disperdersi nell’ambiente.
 
Cosa provoca: i rischi per la salute dovuti all'uso dell'amianto derivano dal possibile rilascio di fibre microscopiche dai materiali all'ambiente. Queste fibre disperse in aria possono essere inalate dall'uomo e le malattie che ne conseguono sono pertanto associate all'apparato respiratorio. L'amianto è stato riconosciuto come un cancerogeno certo per l'essere umano.
 
Come intervenire: I proprietari di immobili e/o i responsabili di attività quali amministratori di condominio o datori di lavoro, gestori di locali aperti al pubblico, devono verificare la presenza di amianto e hanno l’obbligo di:
 
  1. notificare la sua presenza al Comune ed alla Azienda Sanitaria compilando il modulo  in distribuzione presso gli sportelli del Comune (vedi modulo)
  2. provvedere ad effettuare la valutazione delle condizioni dei materiali contenenti amianto attraverso la compilazione dell’allegato A alla Delibera di Giunta Regionale  n. 13237 del 18.11.2008 (vedi delibera ed allegato)
  3. restituire, debitamente compilati, i moduli suddetti alla sede del comune  che penserà alla trasmissione alle sedi di A.S.L. e A.R.P.A.
 
In presenza di strutture per le quali si evidenzi la necessità di bonifica si interverrà, a seconda dello stato conservativo procedendo  a:
  • rimozione. L’amianto viene asportato previa notifica o piano di lavoro alla A.S.L. e pratica edilizia al Comune;
  • incapsulamento. L’amianto viene trattato con prodotti penetranti e ricoprenti che impediscono la dispersione di fibre. Piano di lavoro alla A.S.L. e comunicazione al Comune.
  • confinamento. L’amianto viene separato fisicamente dai locali abitativi mediante barriere a tenuta. Piano di lavoro alla A.S.L. Pratica edilizia se prevista la posa di un manto di sovra copertura.
 
Tutti gli interventi devono essere svolti nel rispetto di una serie di rigorose procedure tecniche atte a salvaguardare i lavoratori che esercitano la bonifica e nella prevenzione e tutela della salute del cittadino.
                                                               
Sanzioni: Con la L.R. n. 14 del 31 luglio 2012 sono state introdotte sanzioni a carico di chi non notifica alla A.S.L. ed al Comune  la presenza di amianto o di materiali contenenti amianto negli edifici. Le sanzioni saranno operative da febbraio 2013 con un minimo di 100 ad un massimo di 1.500 euro.  
 
Contributi ed agevolazioni:   Gli interventi di bonifica sull’amianto possono fruire delle agevolazioni fiscali previste per le ristrutturazioni. Nel periodo di imposta 2013 è possibile fruire della detrazione del 50% sulle spese sostenute fino al 31 dicembre 2013. Con la Legge Regionale n. 14/2012 “piano casa” la Regione Lombardia ha di recente disciplinato la conversione di coperture in cemento amianto prevedendo agevolazioni sia per la riconversione di coperture delle abitazioni e sia per la rimozione completa di coperture di edifici produttivi, prevedendo per queste un bonus incrementativo del 10% della superficie di copertura. 
 
Per informazioni riguardanti l'argomento rivolgersi allo sportello per l'edilizia, nei giorni di mercoledì e venerdì mattino chiedendo del geometra Fortunini oppure dell'architetto Dozio.
 
 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (6043 valutazioni)